Traversata del Monte Civetta – Gruppo della Moiazza
65 €

Starting Luglio 1, 20212 giorni

Spettacolare traversata di due giorni tra uno dei gruppi più belli e severi delle dolomiti bellunesi.

Il mio lavoro consiste nell’organizzare il trekking, fare le varie prenotazioni, accompagnare e prestare la mia assistenza ed esperienza a tutti i partecipanti per rendere l’escursione più piacevole e sicura possibile. 

Programma Giorno 1

Ore 6.00 ritrovo e partenza.

Ore 8.00 arrivo ad Alleghe, da qui si prendono due impianti di risalita che portano a Col dei Baldi m. 1922. 

A piedi fino al rifugio Coldai 2132m ottimo punto panoramico per ammirare la val Zoldana e l’imponente Monte Pelmo 3168m. Arrivo stimato per ore 11.00 possibilità di pranzare in rifugio oppure al sacco.

Da qui passando per la forcella Coldai camminiamo in direzione rifugio Tissi 2271m. Lungo questo tragitto di circa due ore potremmo ammirare la grandiosa parete nord-ovest del Monte Civetta 3220m.

In questa che è considerata una delle pareti più belle e difficili del mondo sono state scritte le più importanti pagine dell’alpinismo moderno, fatto di grandi vittorie e altrettante sconfitte. Qui i migliori alpinisti sono venuti per lasciare la loro firma, salendo vie nuove di oltre mille metri di dislivello. 

Arrivo e pernottamento al rifugio Tissi 2271m.

Programma Giorno 2

Partenza ore 8.00 seguendo la Valcivetta ci dirigiamo verso il Rifugio Vazzoler 1714m ottimo punto panoramico per ammirare la Torre Venezia 2237m, quella che è considerata la più bella torre delle dolomiti la Torre Trieste 2458m ore 2- 2,5 di cammino.

Scendendo verso la Val Corpassa imbocchiamo il sentiero che passa a ridosso delle pareti del Gruppo della Moiazza 2878m e porta alla Forcella del Del Camp 1933m ore 2-2,5.

Ora il paesaggio si fa più dolce e rilassante e la foresta di Abeti e Larici prende il posto delle nude rocce. In circa un’ora e mezza arriviamo alla fine della nostra attraversata al Passo Duran.

Dettagli organizzativi

Pernottamento: rifugio Tissi. Per il pernottamento in rifugio è bene avere un sacco lenzuolo o un lenzuolo leggero.

Pasti: rifugio Coldai, rifugio Tissi, rifugio Vazzoler.

Difficoltà del percorso: non ci sono particolari difficoltà, la maggior parte del dislivello è in discesa, ci vuole comunque una adeguata preparazione fisica vista la lunghezza dell’itinerario.

Abbigliamento: pedule, calzini di ricambio, pantaloni lunghi, maglietta di ricambio (meglio se in tessuto traspirante), un maglione di pile leggero e uno pesante, giacca impermeabile, copri pantaloni impermeabili, zainetto, borraccia.

PeriodoIl momento migliore per fare il trekking va da luglio fino a primi di settembre, quando gli impianti di risalita e i rifugi sono ancora aperti e le giornate più calde e lunghe.

Costi : 65 euro a persona con un minimo di 9 persone

Costi non inclusi: trasporti, pernottamenti, pasti, impianti di risalita